Skip to content

Your web resource on Hymenoptera Chrysididae and Macrophotography

The published papers on Italian Chrysidids - Year 2000

 

 

Year: 2000

Author: Niehuis O.

Title: The European species of the Chrysis ignita group: revision of the Chrysis angustula aggregate (Hymenoptera, Chrysididae).

Journal: Mitt. Mus.Nat.Kd. Berl., Deutch.entomol. Z. 47 (2000) 2: 181-201.

Keywords: .

Language: English.

Italiano Riassunto: Un monumentale lavoro sulle specie dell'aggregato Chrysis angustula. Vengono presi in considerazione gli aspetti storici, biologici, nomenclaturiali e tassonimici di ogni specie. Vengono descritti due nuovi taxa, uno dei quali, la Chrysis leptomandibularis n.sp. è stata studiata anche di due regioni italiane, Valle d'Aosta e Piemonte..

English Abstract: This paper revises the taxonomy of the European species of the Chrysis angustula aggregate and discusses it in a historical review. An illustrated key to the species is presented. For all species and their synonyms I provide the complete reference, type locality, state of type, type depositary, and the derivation of the name. The records of the species are depicted on maps and discussed zoogeographically. The phenology of the females is presented. I designate lectotypes of Chrysis brevidens Tournier, 1879, Chrysis ignita ssp.excavata Haupt, 1956, Chrysis ignita ssp.solida Haupt, 1956, and Chrysis ignita ssp.sparsepunctata Zimmermannm, 1944. Chrysis (mediata) fenniensis Linsenmaier, 1959, is a junior synonym of Chrysis ignita solida Haupt, 1956, and Chrysis (ignita) excavata is a junior subjective synonym of C.longula Abeille, 1879. I regard the syntypes of Chrysis gracilis Schenck, 1856, as lost and classify Chrysis brevidentata Schenck, 1856, and Chrysis gracilis as nomina dubia. Chrysis angustula alpina ssp.n. (France) and Chrysis leptomandibularis sp.n. (Germany) are described new to science.


Year: 2000

Author: Strumia F.

Title: L'attività scientifica delle Università di Pisa e Corte.

Journal: Unione Europea. Progetto Interreg II - Toscana-Corsica. 1997-1999. Edizioni ETS.

Keywords: .

Language: Italian.

Italiano Commento: Analisi, introduzione e presentazione del Progetto dell'Unione Europea: Interreg II. Elenchi di specie nuove per la Toscana, le sue isole e la Corsica.

English Comment: Analysis, introduction and presentation of the European Union Project: Interreg II. List of some species collected for the first time in Tuscany, in its islands and in Corse.


Year: 2000

Author: Canovai R., Giannotti P., Giannetti S., Loni A., Raspi A., Santini L., Dellacasa M., Generani M., Pagliano G., Strumia F., Scaramozzino P.L., Zuffi M., Baldaccini N.E., Puglisi L., Battesti M.J. & Brocard E.

Title: Biodiversità: compilazione delle specie dell'entomofauna e dei piccoli vertebrati della Corsica e della Toscana marittima.

Journal: Progetto Interreg II Corsica-Toscana 1997-1999, ETS Ed., pp. 75-86.

Keywords: .

Language: Italian.

Italiano Riassunto: .

English Abstract: .


Year: 2000

Author:

Title: Nuovi imenotteri dell'Isola di Montecristo (Arcipelago Toscano) (Hymenoptera: Tenthredinidae, Gasteruptiidae, Evaniidae, Ichneumonidae, Chrysididae, Tiphiidae, Scoliidae, Formicidae, Sphecidae, Apoidea).

Journal: Frustula Entomol., 21(34): 75-83.

Keywords: .

Language: Italian.

Italiano Riassunto: Nell'estate 1998 è stato possibile mettere in funzione una trappola Malaise sull'isola di Montecristo. Il materiale raccolto è stato molto ricco, specialmente in Imenotteri e Ditteri, con un notevole numero di specie e generi non segnalati per l'isola. Viene qui presentata una lista di Imenotteri ancora preliminare ma significativa (la famiglia Pompilidae è ancora in via di studio e non viene inclusa). In particolare sono segnalate per la prima volta 6 famiglie (Gasteruptiidae, Evanidae, Ichneumonidae, Chrysididae, Tiphiidae, Pompilidae (in corso di studio)), 19 generi (Gastruption (Gasteruptiidae), Brachygaster e Zeuxevania (Evaniidae), Pimpla, Poemenia, Dichrogaster e Anomalon (Ichenumonidae), Hedychridium (Chrysididae), Meria (Tiphiidae), Dolichurus, Dryudella, Rhopalum, Miscophus, Nitela, Solierella, Trypoxylon, Psenulus (Sphecidae), Lasioglossum, Sphecodes (Halictidae)) e 22 specie. Due sono interessanti endemismi sardo-corsi, una specie è nuova per l'Italia..

English Abstract: The Authors present a list of Hymenoptera collected on Montecristo Island (Tuscany - Italy) in Summer 1998 by using a Malaise trap. Specimens of families, genera and species new for Montecristo fauna are listed.


Year: 2000

Author: Felicioli A., Strumia F., Filippi L. & Pinzauti M.

Title: Observations on the relations between Orchids of the Genus Serapias and their pollinators in an area of central Tuscany.

Journal: Frustula ent., 21: 103-108.

Keywords: .

Language: Italian.

Italiano Riassunto: Nell'ambito dell'associazione evolutiva tra gli insetti e le piante le orchidee presentano un alto grado di specializzazione, essi si affidano per quanto concerne la fecondazione e lo scambio genico agli insetti che a loro volta traggono da questo rapporto nettare, quando rifugio, quando sesso oppure solo la promessa di questi. Particolare interesse e curiosità suscita il genere Serapias. Infatti, le specie afferenti a questo genere non producono nettare, il polline è posto da parte della pianta in modo tale che l'insetto non possa usufruirne e non mostra particolari forme o colori che possano essere attrattivi per gli insetti. Nel Maggio 1996 ha preso avvio un'indagine svolta ad una maggiore comprensione dei rapporti tra le orchidee del genere Serapias ed i suoi impollinatori in un'area della Toscana centrale. In particolare maggiore attenzione si è rivolta alla descrizione di alcune caratteristiche ambientali interne al fiore quali la morfologia e gli scambi termici, oltre che alla conta delle masse polliniche accumulate sul capo degli insetti, alla determinazione tassonomica degli Apoidei presenti e, ove possibile, del loro comportamento. A tal fine ci si è avvalsi dell'occasionale dissezione delle strutture floreali, di una microsonda termica e delle osservazioni dirette. È stata rilevata la presenza di esemplari maschili di Imenotteri Apoidei solitari afferenti a diverse specie all'interno dei fiori di Serapias sp. durante le ore notturne e di esemplari femminili durante le ore diurne. Inoltre è stato registrato un forte aumento della temperatura interna dei fiori esposti al sole durante le prime ore del giorno. L'insieme dei dati raccolti potrebbe confermare l'ipotesi dell'offerta di rifugio da parte del fiore nei riguardi dell'insetto come merce di scambio per il servizio di impollinazione dall'altra porre dei quesiti inerenti il rapporto instauratesi tra il fiore e le femmine dell'insetto. Infatti, queste ultime avendo un loro nido pedotrofico ove nidificare e rifugiarsi durante le ore notturne e/o di maltempo potrebbero utilizzare i fiori di Serapias come luogo di elezione ove compiere la termoregolazione.

English Abstract: The presence of male and females of solitary Apoidea Hymenoterans belonging to various species was recorded inseide Serapias vomeracea flowers in May 1996 in an area of central Tuscany. Male insects were detected during night-time hours, and female during day-time. Temperatures recorder during the early daylight hours inside flowers exposed to sunlight were on average 3°C higher than the surronunding air temperature. These data could support the hypothesis that the flower offers pronubial insects shelter and heat in exchange for pollination. However, since female already have a broodnest in wich they could chelter during darkness and/or unfavourable weather conditions, an alternative explanation could be proposed, suggesting that females prefer Serapias flowers for performing thermoregulation.

 

For citation purposes
Agnoli G.L. & Rosa P., Chrysis.net website, interim version 11-Nov-2010 , URL: http://www.chrysis.net/.