Skip to content

Your web resource on Hymenoptera Chrysididae and Macrophotography

backMacro-monografie: Vespe di Sicilia

Testo e foto di Gian Luca Agnoli.

A fine maggio 2009 ho avuto la fortuna di visitare alcuni incredibili biotopi costieri della Sicilia, insieme a Paolo Rosa e a Marcello Romano, che ci ha fatto da guida sapiente e generosa. Ecco alcune fra le immagini più interessanti che ho avuto modo di scattare durante le escursioni entomologiche.

Fotocamera Canon EOS 40D, obiettivo Canon EF 100/2.8 USM Macro, flash Canon MR-14EX.

 

Hymenoptera Chrysididae

Chrysis elegans, Chrysis integra sicula, Chrysis perezi e molte altre specie:

 

Hymenoptera Megachilidae

Femmina di Rhodanthidium sticticum (F.) che difende la chiocciola utilizzata come nido nei confronti di un secondo esemplare della stessa specie. E' ben visibile l'atteggiamento aggressivo dell'imenottero, con mandibole aperte, antenne e zampe anteriori protese contro l'aggressore.

 

Hymenoptera Vespidae Eumeninae

Tropidodynerus flavus (Lepeletier 1841) con larva di Curculionide. Come riportato da Arens W. (1999)* per la specie T. interruptus (Br.), il nido è un cunicolo verticale scavato dalla femmina nel suolo solido, che viene richiuso temporaneamente con granelli di terra ogni volta che si allontana.

* Arens W., 1999 - Zum Verhalten von Tropidodynerus interruptus (BRÜLLE 1832) (Vespoidea, Eumenidae) und seines Brutparasiten Chrysis jaxartis SEM. am Nest. Linzer biol. Beitr., 31/1: 147-158.

Nella sequenza di foto si vede la femmina rimuovere dapprima i granelli di terra che nascondono l'ingresso del nido, poi prende la larva paralizzata di Curculionide con le mandibole e la introduce nel nido, dopodiché richiude l'imboccatura. Nei pressi dei nidi di questo imenottero erano presenti esemplari di Chrysis perezi Mocsáry, 1889, suo probabile cleptoparassita.

 

Hymenoptera Mutillidae, Scoliidae, Pompilidae, Sphecidae

E tanti altri bellissimi imenotteri dei generi Ronisia, Stenomutilla, Megascolia, Cryptocheilus, etc.

 

For citation purposes
Agnoli G.L. & Rosa P., Chrysis.net website, interim version 15-Nov-2010 , URL: http://www.chrysis.net/.