Skip to content

Your web resource on Hymenoptera Chrysididae and Macrophotography

indietroLe chiavi di identificazione

Le chiavi di identificazione - o chiavi dicotomiche - sono strumenti utilizzati nel processo di identificazione di un organismo, per attribuirlo ad un dato taxon.

Si tratta di percorsi che prendono in considerazione alcuni caratteri morfologici, fornendo opzioni generalmente alternative.

Ad esempio:

1.
Angoli posteriori della testa acuti
2
Angoli posteriori della testa ottusi
7
2.
Colore complessivo dell'addome rosso
specie-X
Colore complessivo dell'addome verde o blu, ma non rosso
3
3. ... ...

 

Nell'esempio, 1 è il primo carattere morfologico, con due opzioni contrapposte o alternative (angoli acuti o angoli ottusi). La scelta della prima opzione comporta il percorso 2, mentre la scelta della seconda opzione conduce al percorso 7: 2 e 7 si intendono quindi come "procedi al carattere numero 2" e "salta al carattere numero 7". Il carattere immediatamente successivo della chiave, il 2, presenta a sua volta una dicotomia, che nel caso della prima opzione porta direttamente all'identificazione dell'organismo come appartenente ad una ipotetica specie-X; nel caso della seconda opzione, invece, si dovrebbe continuare col carattere numero 3, e così via.

Controllando quindi al microscopio la morfologia dell'esemplare con la chiave dicotomica, si costruisce un percorso ad esclusione per attribuire quell'esemplare ad una ben definita specie fra un ventaglio di possibilità e giungere così alla sua identificazione.

Il processo di identificazione tramite chiavi può essere gerarchico, ossia consente di passare da categorie sistematiche ampie a categorie via via più ristrette, come ad es. da Sottofamiglia a Tribù a Genere a gruppo di specie. Oppure, può operare su di uno stesso livello tassonomico, come quello per l'identificazione di una specie fra N specie possibili tutte appartenenti allo stesso Genere.

Il processo di identificazione tramite chiavi richiede capacità interpretative notevoli ed è generalmente appannaggio dello specialista, che, fra l'altro, ha esperienza in ambito morfologico-sistematico e dispone di una collezione con esemplari e specie di confronto.

 

 

For citation purposes
Agnoli G.L. & Rosa P., Chrysis.net website, interim version 24-Apr-2012 , URL: http://www.chrysis.net/.