Skip to content

Your web resource on Hymenoptera Chrysididae and Macrophotography

Chrysis.net Restyling 2003

Partendo da un insieme minimo di pagine del sito originario del 2000, il sito si è notevolmente arricchito, sia per l'aggiunta di funzionalità, sia di argomenti e contributi esterni ed interni. Attualmente il sito consta di oltre 1800 documenti (fra pagine e materiali iconografici) ed ha un'occupazione (ottimizzata) di oltre 100 MB sul server dislocato negli Stati Uniti.

I visitatori del sito provengono per circa 2/3 dagli Stati Uniti e per circa 1/3 dall'Europa, mentre provenienze differenti sono in misura minore, anche per via della più scarsa diffusione delle linee di accesso a Internet ancora in molte aree del pianeta. Il server registra una media di 5000 accessi mensili, con un picco di oltre 8000 visitatori (04/2003). Questi valori sono estremamente interessanti, dal momento che dimostrano che il sito non ha più una dimensione marginale e inizia ad attestarsi come un punto di riferimento per quella comunità selezionata di appassionati che era il primo scopo della sua creazione. L'adozione del bilinguismo in quasi ogni pagina ha ovviamente giocato un ruolo primario nella sua diffusione mondiale.

Sono state recentemente aggiunte implementazioni importanti, fra cui la migrazione di alcune pagine statiche HTML in PHP, col supporto di un database MySQL. Queste tecnologie sono attualmente estese al Database Bibliografico e alle gallerie di Foto dei Crisidi e alle gallerie fotografiche non specifiche. Lo scopo di questa migrazione è la riduzione del numero di pagine statiche tramite la generazione di pagine che prelevano in tempo reale le informazioni scritte nel database (news, gallerie, voci bibliografiche). Rimane ancora l'ulteriore implementazione del Database dei Crisidi italiani, che richiede una fase di programmazione ancora in fase di progetto.

Si è consolidata e ufficializzata la collaborazione con Paolo Rosa, naturalista studioso di Crisidi, che comparirà quindi d'ora in avanti come co-Autore dei contenuti del sito. A lui il merito della compilazione dei contenuti del Database Bibliografico, con le sue oltre 1800 voci, e della raccolta sistematica dei dati faunistici che costituiranno la base iniziale e il corpo principale del Database dei Crisidi italiani. Grazie al reciproco confronto critico, si è deciso di riorganizzare certe sezioni del sito, a partire dall'home page, di correggere alcuni testi e creare ex-novo nuove pagine. Ad esempio, le pagine personali sono state condensate in aree personali, accessibili dalla pagina Chi siamo; la sezione Ricerche è stata riorganizzata in Ricerche pubblicate e Ricerche in corso, per offrire anche ad altri la possibilità di inserire i propri programmi di studio; ed è stata aggiunta una pagina di Ringraziamenti. Verranno poi aggiunte ulteriori pagine sui Generi dei Crisidi italiani e ulteriori immagini fotografiche sia nella galleria specialistica, sia nelle gallerie generiche (che ora ospitano anche una sezione di monografie).

Concludiamo questa nota rinnovando l'invito a collaborare al sito attraverso la divulgazione delle vostre esperienze entomologiche e macrofotografiche che possano essere utili per i nostri visitatori.

Gian Luca Agnoli

For citation purposes
Agnoli G.L. & Rosa P., Chrysis.net website, interim version 03-May-2011 , URL: http://www.chrysis.net/.