Marocco 2014

Ultimo aggiornamento 29 Giugno 2020

Viaggio entomologico-fotografico in Marocco dal 06/06/2014 al 16/06/2014

Partecipanti: Gian Luca Agnoli (io, in cerca di Hymenoptera Chrysididae), Giorgio Garzaniti (in cerca di Coleoptera Scarabaeidae) & Carlo “Sleepy Moose” Massarone (in cerca di Coleoptera Cerambycidae).

Fotocamere: Google Nexus 5 (Gian Luca Agnoli), Fujifilm FinePix HS30EXR e iPhone 4 (Giorgio Garzaniti), Pentax K20D (Carlo Massarone).

Le tappe del viaggio:

Casablanca - Ifrane

Io e Giorgio partiamo dall’aeroporto di Bologna per Casablanca. Carlo è già in Marocco da qualche giorno e ci siamo dati appuntamento in quel di Ifrane per il giorno stesso, quindi dobbiamo viaggiare spediti per 330km con la nostra Dacia Logan senza idroguida (per via di un simpatico disguido di prenotazione a causa di economycarrentals).

Dopo qualche chilometro fra Casablanca e Mohammedia ci fermiamo lungo la strada in un campo incolto pieno di Eryngium, interessanti per me, e pabuli di asino, particolarmente emozionanti per Giorgio, che ha iniziato a trovare un sacco di specie notevoli. Io ho preso vari Scoliidae e un solifugo diurno con pubescenza giallo-oro sull’addome s.l. Nel campo reganava un favorevole e caratteristico effetto-discarica

Campo incolto fuori Casablanca
Campo incolto fuori Casablanca

Alla sera tardi incontriamo Carlo all’hotel di Ifrane. Cavolo, qui è freddo e per cena ci vorrebbe un’harira

  • L’harira è una zuppa tradizionale della cucina berbera, in particolare marocchina. Si tratta di un piatto a base di carne, pomodori e verdure
  • [da Wikipedia]

Escursione ad Azrou per visitare la campagna a 1100 metri di altitudine.

L'ingresso di un hotel in stile Las Vegas (peccato, non siamo riusciti a farci immortalare in mezzo alle due teiere giganti...)
L'ingresso di un hotel in stile Las Vegas (peccato, non siamo riusciti a farci immortalare in mezzo alle due teiere giganti...)

L’ambiente è molto ampio e ricco di fiori, cardi, ombrellifere, una fila infinita di massi a secco e varie macchie di Eryngium e di Echinops, particolarmente spinosi.

Come si presentava l'ambiente. In primo piano le inflorescenze di Echinops sp. (Asteracee)
Come si presentava l'ambiente. In primo piano le inflorescenze di Echinops sp. (Asteracee)
Julodis manipularis (F.) (Coleoptera, Buprestidae) su giuggiolo
Julodis manipularis (F.) (Coleoptera, Buprestidae) su giuggiolo
Cardi ripieni di Aethiessa floralis (F.) (Coleoptera Scarabaeoidea Cetoniidae)
Cardi ripieni di Aethiessa floralis (F.) (Coleoptera Scarabaeoidea Cetoniidae)
Filare di massi a secco come delimitazione dei campi
Filare di massi a secco come delimitazione dei campi
Fra i massi abitavano allodole, rettili e... insetti. Durante le varie visite ho assistito a diverse dispute per il territorio fra rettili e allodole.
Fra i massi abitavano allodole, rettili e... insetti. Durante le varie visite ho assistito a diverse dispute per il territorio fra rettili e allodole.
Enormi ombrellifere
Enormi ombrellifere
Margherite con un pattern caratteristico, visitate da crisidi
Margherite con un pattern caratteristico, visitate da crisidi
Ortotteri in copula
Ortotteri in copula
Pecora con entomologi
Pecora con entomologi
Un campo di ombrellifere (?) gialle
Un campo di ombrellifere (?) gialle
Anthypna (Coleoptera Glaphyridae) in copula
Anthypna (Coleoptera Glaphyridae) in copula

Dopo le fatiche del primo giorno, ci concediamo una sosta in un bar. Cosa prendiamo? Acqua? Una sambuca? Mhm… Ma no! Come avevo fatto a dimenticarlo!?!

Thé à la menthe
Thé à la menthe

E come ultimo giro della giornata una visita agli altipiani sopra Azrou.

Carlo perlustra l'altopiano per farsi una serietta di Perotis unicolor (Coleoptera, Buprestoidea)
Carlo perlustra l'altopiano per farsi una serietta di Perotis unicolor (Coleoptera, Buprestoidea)
Pimelia sp. (Coleoptera, Tenebrionidae)
Pimelia sp. (Coleoptera, Tenebrionidae)

Prima di tornare in albergo c’è tempo per una cattura davvero interessante…

Una femmina di Eresidae (Araneae Araneomorphae)
Una femmina di Eresidae (Araneae Araneomorphae)

Il ritorno si conclude con un classico già visto 😉 ma mai fuori moda…

Camion stracolmo di fieno con il carico che ondeggia ad ogni curva. Qui Carlo è impegnato nel sorpasso...
Camion stracolmo di fieno con il carico che ondeggia ad ogni curva. Qui Carlo è impegnato nel sorpasso...

Dichiarazione su copyright, autore e proprietà

Tutti i contenuti di questa pagina sono copyright ©️ Chrysis.net se non diversamente specificato - si prega di consultare i singoli casi per dettagli sulla paternità e sul copyright. Gli esemplari nelle foto provengono dalle collezioni personali degli autori o di altri collaboratori e dalle collezioni di vari musei. Salvo diversamente specificato, l'intero contenuto di questo sito Web è a scopo personale, non commerciale, scientifico ed educativo con giusto accredito alla pagina da cui è stato derivato, e conformemente ai Termini e condizioni di Chrysis.net.

Per citazioni

Agnoli G.L. (2022) Marocco 2014, in: Chrysis.net website. Interim version 04 December 2022, URL: https://www.chrysis.net/it/fotografia/marocco-2014/.