Skip to content

Your web resource on Hymenoptera Chrysididae and Macrophotography

avantiindietro I piani di composizione

I piani di composizione, cioè la posizione e il "peso" che il fotografo decide di dare agli elementi significativi della scena, caratterizzano l'immagine e contribuiscono a renderla efficace o significativa.

Primo piano

Deve contenere più informazioni delle altre parti dell'immagine. Nel caso di un motivo ripetuto fino all'orizzonte, il primo piano permette di rendere comprensibile il modello, perché è più nitido. Ma proprio per questo, è necessario che il primo piano contenga elementi interessanti. Fotografie con primo piano significativo e dominante possono acquisire notevole efficacia. Il primo piano offre la possibilità di comprendere un soggetto sconosciuto, oppure può guidare lo sguardo verso il resto della scena. Il secondo piano o lo sfondo possono anche avere poco risalto, ma uno dei due almeno deve essere presente. La scelta dell'obiettivo è quindi fondamentale per il risultato.

Secondo piano

Nel secondo piano gli oggetti sono abbastanza vicini da apparire comprensibili, ma abbastanza piccoli da risultare poco dettagliati. Le immagini dominate dal secondo piano sono in genere poco personalizzate e di modesto effetto: è perciò fondamentale la scelta dell'elemento di paesaggio che si ritrae.

Sfondo

Le fotografie basate sullo sfondo ritraggono per lo più tramonti, silhouette, montagne. Il teleobiettivo, con il suo ristretto angolo di campo, permette di isolare particolari significativi.

 

primo piano    secondo piano    sfondo

Foto basate sul primo piano, sul secondo piano e sullo sfondo, rispettivamente.

 

Kiev - Mausoleo della Guerra

Esempio di efficacia dei piani: il primo piano prosegue in secondo piano in direzione del terzo piano.

 

Per citazioni
Gian Luca Agnoli, Manuale di Fotografia Chrysis.net, URL: http://www.chrysis.net/photo/.